24.12.12

20.12.12

Pubblicazioni Web @ appYpress



Vincenzo Siviero mi segnala un nuovo servizio di pubblicazione via web:
"appYpress e' la piattaforma che permette in maniera veloce e semplice di portare su Tablet le tue pubblicazioni, arricchite con nuovi contenuti e con le funzionalità delle applicazioni di mobilità, per far vivere ai tuoi lettori un'esperienza di fruizione arricchita ed innovativa. appYpress è basata su due componenti: appYtouch e appYpublish"
Qualcuno di voi l'ha mai provata ?

Link ufficiale:
http://www.appypress.com

Buona pubblicazione.

19.12.12

ASSOGRAFICI


Dopo tanti post, mi sono accorto solo adesso di non aver mai parlato dell'associazione di categoria del settore Arti Grafiche:
http://www.assografici.com/
Nel loro sito potrete trovare molte informazioni interessanti come il "Compendio statistico" od il "Report delle attività", per meglio capire l'andamento di questo mercato:
http://assografici.com/sezioni/dati-di-settore

Come descritto nel loro Statuto:
"L’Associazione è indipendente, apartitica e non persegue fini di lucro. Essa ha per scopo il promuovere ogni iniziativa utile a favorire il progresso del comparto dell’industria rappresentata nel campo sociale, economico e tecnico. [...]"
Buona iscrizione.

18.12.12

Nostalgia retrò...


Come in un cassetto pieno di vecchi caratteri di legno, metto in questo post alcuni link, in ordine sparso, che ci riportano a nomi di marche o tecnologie che molto hanno fatto nella storia della stampa moderna.

Voi cosa aggiungereste in questo cassetto ?


AGFA

CREO
http://www.apsc.ubc.ca/news-events/article.php?page=/2009/02/daniel-gelbart-adjunct-professor-to.html
http://www.linkedin.com/in/amosmichelson

SCITEX

Prinergy / Colorflow
http://www.davekauffman.ca/

KODAK

Retino
http://en.wikipedia.org/wiki/Screen_printing
http://en.wikipedia.org/wiki/Screening_(printing)
http://en.wikipedia.org/wiki/Screentone

RIP
http://en.wikipedia.org/wiki/Raster_image_processor

Postscript (1982)
http://en.wikipedia.org/wiki/PostScript
http://en.wikipedia.org/wiki/John_Warnock
http://en.wikipedia.org/wiki/Charles_Geschke

Adobe (1982)
http://en.wikipedia.org/wiki/Adobe_Systems

Adobe PDF
http://en.wikipedia.org/wiki/Portable_Document_Format

Harlequin
http://en.wikipedia.org/wiki/Harlequin_RIP

Xerox
http://en.wikipedia.org/wiki/Xerox_Corporation

FUJI
http://en.wikipedia.org/wiki/Fujifilm

HP
http://en.wikipedia.org/wiki/Hewlett-Packard

SCREEN
...

APPLE
http://en.wikipedia.org/wiki/Apple_Inc.
http://en.wikipedia.org/wiki/Steve_Jobs
http://en.wikipedia.org/wiki/Steve_Wozniak
http://en.wikipedia.org/wiki/Ronald_Wayne

LASER
http://en.wikipedia.org/wiki/Laser
http://en.wikipedia.org/wiki/Laser_diode
http://en.wikipedia.org/wiki/Laser_printer

CTF
http://en.wikipedia.org/wiki/Computer_to_film

CTP
http://en.wikipedia.org/wiki/Computer_to_plate

Offset printing
http://en.wikipedia.org/wiki/Offset_printing

Flexo printing
http://en.wikipedia.org/wiki/Flexography

17.12.12

Stampare a regola d'arte @ Il Salice


Quando stampare un libro equivale a produrre un'opera d'arte.
Cito dalle loro pagine:
"La “vicenda” del Salice si può far partire nei primi anni ottanta, quando, in seguito a un corso di incisione si costituisce un gruppo di persone vicine a questo tipo di attività. La prima cartella nasce nel 1988. L’interesse suscitato da questo lavoro d’esordio stimola Manlio Monti a dar vita alla casa editrice. La linea editoriale del Salice si sviluppa attorno alle “cartelle nere”, raccolte che abbinano sempre sei incisioni a un testo di tipo poetico. Nascono inoltre la piccola collana de “I semi del Salice” piccoli libri di poesia e incisione contenuti in un elegante cofanetto e altre edizioni monografiche. Così scriveva Michel Seuphor in una lettera del 1989 indirizzata a Manlio Monti."
Link ufficiale:
http://www.ilsalice.ch/stamperia.html

Buona stampa.

14.12.12

Stampare con il sughero @ Storie di cartone


Cito dalle loro pagine:
"Il progetto STORIE di CARTONE – Laboratorio di editoria popolare nasce da un gruppo di giovani incontratisi a Torino e accomunati dalla passione per la lettura e la letteratura, così come dal desiderio di partecipare attivamente alla produzione di cultura e a una sua libera circolazione. 
Affascinati dell’esperienza delle editoriales cartoneras, piccole case editrici indipendenti nate in seguito alla crisi economica argentina del 2001, sul modello della prima Eloisa Cartonera, il gruppo informale Cartoneros ha deciso di sperimentare un’esperienza simile in Italia, cominciando con il coinvolgere la realtà circostante, Torino e la provincia piemontese di Cuneo."
Link ufficiale:
http://www.storiedicartone.it/la-nostra-stamperia/

Buona stampa.

12.12.12

Le stamperie nel XVI secolo @ Babilonia61


Cito:
"Di seguito una serie di disegni tratti da Nova reperta (1584), pubblicato da Philip Galle (1537-1612) ad Anversa, che descrivono il suo minuzioso e dettagliato lavoro, presentandoci la quotidianità industriosa del XVI secolo."
Link ufficiale:
http://babilonia61.com/2011/03/15/jan-van-der-straat-e-la-quotidianita-industriosa/

Buona lettura.

10.12.12

ISO 12647 - chi sono i certificatori Italiani ?


A differenza di altri settori, dove la certificazione è cogente, quindi non eludibile (come ad es. la sanità, la formazione regionale etc), la maggior parte delle certificazioni ISO (fra cui le 12647-X) sono subordinate alla sola volontarietà del soggetto certificato.

Un'azienda grafica decide di certificare il proprio prodotto o la propria filiera produttiva con il fine ultimo di garantire al cliente finale la bontà del proprio operato. La certificazione è quindi al contempo garanzia di qualità ed arma commerciale verso la concorrenza non-certificata.

Osservando la certificazione dal punto di vista del cliente finale, un quesito sorge spontaneo; chi lo assicura sulla bontà della certificazione ottenuta dal proprio fornitore ? Ossia, chi certifica i certificatori ?

Troviamo risposta a questo quesito nella definizione di Accreditamento presente su Wikipedia:
"L’adagio di Giovenale: “quis custodiet ipsos custodes?” (“chi sorveglierà i sorveglianti?”) si traduce, oggi, nel seguente interrogativo: chi assicura gli utenti finali dei servizi ritenuti così importanti che i soggetti che li erogano siano “affidabili”? Il significato letterale di accreditamento assume quindi, in questo contesto, il suo reale valore: attribuire (o attestare) la credibilità di chi dichiara la conformità ad una norma di qualità, ambientale, di igiene o di sicurezza."
Risulta quindi evidente come non basti solo affermare di essere "certificati ISO" a garanzia dell'ottenimento di una certificazione valida. A riprova della validità di ogni certificazione ISO, il soggetto certificato dovrà esporre un documento comprovante l'avvenuta certificazione. Il documento riporterà la data di rilascio,  la norma per cui si è stati sottoposti a verifica, ed i dati descrittivi del soggetto certificante. Quest'ultimo dovrà a sua volta "avere le carte in regola" per poter rilasciare certificazioni ISO, dovrà quindi essere un soggetto accreditato a svolgere il lavoro di certificatore.

Per il mercato Italiano, il sistema di accreditamento viene gestito da ACCREDIA, anche se grazie ad un accordo di mutuo riconoscimento, vengono considerate valide certificazioni ISO rilasciate da soggetti altresì riconosciuti in ambito Europeo.

Per rispondere al quesito di questo post, ho stilato un breve elenco di soggetti certificatori in ambito grafico (12647-X), a me noti. Questo breve elenco è in ordine strettamente alfabetico e non vuole essere esaustivo, chiunque voglia segnalarmi altri soggetti certificatori accreditati, per aggiungerli a questo elenco, è il benvenuto.
Certiprint - http://www.certiprint.it/ 
Chromatech - http://www.chromatech.it/about_it.html 
Color Consulting - http://www.colorconsulting.it/ 
TUV Italia - cmyQ.it - http://www.tuv.it/ 
Studio Xilox - http://www.studioxilox.it/ 
WideGamut - http://nuke.widegamut.it/

Buona certificazione.

26.11.12

PDF/X diventa un must @ ISO12647-6:2012


Durante l'ultimo Flexo Day è stata presentata la nuova norma ISO12647-6:2012 per la flessografia. Molti aspetti cambiano rispetto alla sua precedente versione (2006).

Fra questi uno è a mio avviso assolutamente degno di nota:
I dati devono essere comunicati con PDF/X.
Finalmente possiamo dire che lo standard PDF/X è un must per l'interscambio dati fra grafico e cliente e stampatore. Finalmente da oggi potrete non solo suggerire, ma pretendere l'uso di questo formato per l'invio o la ricezione dei lavori da stampare. Pena la non conformità agli standard ISO !

I vantaggi derivanti dall'uso del PDF/X-4 sono molteplici, e spaziano dalla corretta gestione delle trasparenze, all'utilizzo dei livelli etc. etc.

Fra questi, non meno importante, l'implementazione del Color eXchange Format (CxF). Grazie a questo standard, i PDF non conterranno più solo un riferimento nominale dei colori piatti utilizzati, ma la curva spettrale di ogni colore piatto usato in quello specifico documento PDF.

Buona implementazione del PDF/X.

13.11.12

L’ e-commerce in Italia non sente la crisi ... vale anche per gli stampatori ?


Prendo spunto da questo articolo ( http://www.skande.com/e-commerce-in-italia-201211.html ) di cui cito un breve passaggio:
"Il commercio elettronico in Italia sta andando in contro tendenza alla crisi, mostrando margini di crescita che continuano anche nel 2012. Secondo i dati Netcomm, gli utenti attivi online da aprile 2011 sono cresciuti dell’11% raggiungendo quota dieci milioni negli ultimi tre mesi del 2012 per un giro d’affari di otto miliardi di euro."
... per chiedermi/vi:

Quando se ne accorgeranno anche gli stampatori ?
Perchè anche grossi player della stampa Italiana ancora non dispongono di portali web e soluzioni W2P degni di questo nome ?

In attesa di trovare le giuste risposte alle domande di cui sopra, vi propongo una (lunga) presentazione firmata IDEAlliance che tratta proprio di questi argomenti.


Buona visione.

12.11.12

HTML5 ed il futuro dei browser


I browser che utilizziamo quotidianamente per la visualizzazione di contenuti web, si sono ormai trasformati in potentissimi motori di visualizzazione dei contenuti. A differenza del passato, dove il massimo dell'interattività richiesta era la funzione HyperLink, i browser attuali sono in grado di gestire, senza l'ausilio di plug-in di terze parti (vedi Flash e similari), contenuti multimediali d'ogni sorta; dai filmati, alla musica alle animazioni vettoriali, all'inserimento dati etc.

HTML5 è il linguaggio che meglio d'ogni altro potrà sfruttare queste capacità (integrate nei browser) di visualizzazione dei contenuti, per proiettarci in una nuova e coinvolgente esperienza di navigazione (vedi user-experience). Ovviamente tutti gli sviluppatori di siti web, stanno sempre più integrando l'utilizzo di questo linguaggio nelle loro pagine, ma...

Ma ricordate... non tutti i browser sono uguali ! A parità di pagina web (URL) l'esperienza di navigazione può trasformarsi da appassionante a deludente, semplicemente... cambiando browser.

Per capire se e quanto il vostro browser è compatibile con HTML5, basta che clicchiate qui:
http://html5test.com/

A questo link trovate dei validi esempi di pagine che sfruttano l' HTML5. (mi raccomando, prima di guardarle aggiornate il vostro browser preferito):
http://www.webdesignersblog.net/inspiration/45-inspirational-examples-html5-websites/

Dopo aver visto le possibilità offerta da HTML5, siete ancora convinti che il vostro Internet Explorer 6 vada benone per navigare in Internet ? Oggi usare ancora questi vecchi browser equivale a farsi un abbonamento a SKY HD e guardarne i programmi su di un vecchio televisore in bianco e nero ritrovato in cantina !

Buon aggiornamento del browser.

9.11.12

FOGRA 27, 39, 42, 47 ... quale usare ?


Libera traduzione dalle pagine ufficiali FOGRA:
"Che cosa è una condizione di stampa?  
E' un insieme di parametri di processo che descrivono le condizioni applicate ad uno specifico stampato, associate ai valori colorimetrici / densitometrici ottenuti da quello stampato. 
Ai fini della gestione del colore, una condizione di stampa può dirsi caratterizzata dal rapporto tra i valori CMYK di ingresso del file digitale (come previsto nella norma ISO 12.642-2) ed i corrispondenti valori colorimetrici misurati. 
A questo link trovate i profili ICC basati sui dati di caratterizzazione FOGRA. 
Anche in condizioni di stampa standard, vale a dire con un'adeguata preparazione dei dati [...] ed un processo di stampa riproducibile con variazioni minime sia all'interno di una singola tiratura che tra varie tirature; non è praticamente possibile riprodurre esattamente un set fornito di parametri primari. Differenze dovute a tolleranze di produzione o dovute a differenze nel tipo di macchina da stampa, d'inchiostro o di carta, sono generalmente inevitabili e devono essere accettate da parte del cliente finale. 
D'altra parte una caratterizzazione colorimetrica standard per ogni condizione di stampa, è richiesta al fine dello scambio digitale dei files e della separazione colore.
Tali dati possono essere ottenuti misurando una o più stampe effettuate sotto stretto controllo di processo [...]
 
La maggior parte dei dati sono per stampa offset commerciale [...]. Alcuni dati sono disponibili in due diverse versioni. Il più corto (senza suffisso o con suffisso "S") fanno riferimento alle specifiche ISO 12642-1 (misurate da IT8/7.3 comprendente 928 patch), mentre la versioni estese (con suffisso "L") utilizzano la forma test ECI2002 (1485 patch, ISO 12642-2). [...] 
A partire da FOGRA39 la versione senza suffisso rappresenta le misure effettuate su ECI2002 (1485 patch, ISO 12642-2), mentre la versione con suffisso "L" si riferisce a misure effettuate da forma test IT8/7.4 (1617 patch). [...]
La tabella seguente riporta i dati di caratterizzazione raccomandati. Vecchie caratterizzazioni non devono più essere utilizzate. [...]"

n.b. le TVI curve indicate al punto 2 e 3 si riferiscono alla specifiche ISO 12647-2 riportate in questa tabella:

che corrospondono a queste curve:


Link ufficiale:
http://www.fogra.org/en/fogra-standardization/fogra-characterizationdata/a-icc-en.html

Buona caratterizzazione macchina.

8.11.12

Target ECI ad altri @ mmgas.com


Se cercate dei target da scaricare dal web, potete dare un occhio qui...
http://www.mmgas.com/targets.htm

Cliccando sul link more targets, troverete diverse immagini test, da usare a vs. discrezione. Immagino che il titolare del sito, rendendole liberamente scaricabili, non chieda royalties sull'uso delle stesse.

Link ufficiale:
http://www.mmgas.com/

Buona navigazione.

7.11.12

No Satis Passion - blog sulla grafica al femminile


Oggi segnalo un blog su grafica e fotografia ... al femminile.
Lo gestisce Elisa, che dice di lei:
"Mi chiamo Elisa e, come penso si sia capito, sono appassionata di grafica, web-design, fotografia e illustrazione. Questo blog nasce quasi per caso nel 2008; l’ho creato per raccontare queste mie passioni [...]"
Link ufficiale:
http://nosatispassion.altervista.org/chi-sono/

Buona lettura.

6.11.12

5 secoli - La stampa tipografica da Gutenberg a Steve Jobs


Luigi Mari ci guida in 5 secoli di storia del piombo fuso. Sito dallo stile grafico discutibile, ma ricco nel contempo di contenuti interessanti.

Cito dalle sue pagine:
"EUTANASIA DEL PIOMBO FUSO - La stampa offset e quella rotocalco, non sono altro che l’evoluzione di due antiche tecniche in letargo. La cibernetica, applicata ai sistemi planografici, trionfa vittoriosa, ma preclude il lavoro a misura d’uomo. II cervello umano viene in buona parte rimpiazzato. In più le macchine-robot non sbagliano quasi mai, non si angosciano, né, però, sanno amare."

Link ufficiale:
http://www.stampatipografica.it/home/set_fra_home.htm

Un esempio sui contenuti:
http://www.stampatipografica.it/printy_fonts/file_destra/macchine.htm

Buona lettura.

5.11.12

Il tuo sistema è ICC ready ? - ICC v2 e v4


Si parla tanto di gestione colore, profili ICC, ma in pratica, quando visualizzate un'immagine a monitor, oppure quando la stampate sul vostro dispositivo d'uscita preferito; siete sicuri che i profili integrati nell'immagine vengano riconosciuti e gestiti correttamente ?

Per scoprirlo basta utilizzare questa semplice immagine messaci a disposizione dall' International Color Consortium. Se il vostro programma di visualizzazione o stampa funziona a dovere, le 4 fette dell'immagine devono apparire con la medesima cromia. In caso contrario uno dei profili integrati nell'immagine (v2 o v4) non è stato interpretato correttamente.

Il test è disponibile sotto forma di documento PDF:
http://www.color.org/version4pdf.pdf

Link alla pagina ICC:
http://www.color.org/version4html.xalter


Lo stessa accuratezza nella gestione delle immagini avviene anche per le foto visualizzate via internet ?
O meglio, il browser che state utilizzando supporta i profili colore v2 e v4 ?

Già, perchè in funzione del browser utilizzato, la stessa immagine potrebbe apparire a monitor con tonalità differenti...

Un paio di link utili...
Come abilitare la gestione colore in Google Chrome:
http://www.binaryturf.com/enable-color-management-google-chrome/

Configurare e provare la gestione colore in Mozilla Firefox (revised Mar. 2012):
http://www.gballard.net/firefox/

Buona gestione del colore.

31.10.12

UTECO group


Questo il loro profilo aziendale:
"Uteco Converting S.p.A. è il leader mondiale nella produzione di macchine da stampa focalizzate nelle più diverse applicazioni del packaging flessibile. 
Uteco fornisce soluzioni innovative con la sua vasta gamma di macchine per la stampa flessografica e rotocalco, per accoppiamento e per macchine con configurazioni speciali di grande contenuto tecnologico, sempre sviluppando la ricerca e le innovazioni. 
Il quartier generale ha base a Colognola ai Colli, nel est veronese e ricopre una superficie di 65.000 m2 di spazio produttivo con 20.700 m2 nell’ impianto #1 e con 4500m2 in quello #2. 
Qui lavorano più di 250 specialisti nel design, produzione, controllo, asistenza, vendita e marketing."
Oltre alla loro notorietà come produttore di macchine da stampa flexo, è da sottolineare la loro disponibilità a collaborazioni con ATIF.

Link ufficiale:
http://www.uteco.com/ita/

Buona navigazione.

30.10.12

The Print Guide - blog sulla stampa offset


Un mio vecchio sito di riferimento Quality in Print, già citato in altri post, ha trovato una nuova casa sotto il nome di The Print Guide.

Il blog è ricco di informazioni sulla stampa offset e sulla pre-stampa in generale.

Link ufficiale:
http://the-print-guide.blogspot.co.uk/

Buona navigazione.

29.10.12

Il rapporto 1:1 non vale per i prodotti stampati - lo schiacciamento di punto


...in sala stampa...
"...io non ne voglio saperne di calibrazioni... l'importante è che il 50% sia 50% !"
Quante volte vi è capitato di sentire un'affermazione (idiozia) del genere ?
Non so descrivervi lo sconforto provato nel sentire certe affermazioni provenire da responsabili prestampa o capimacchina.

Chiariamo una cosa... uno stampato non deve riprodurre 1:1 il retino creato nel file digitale !
Un attimo, non fraintendete ! Non sto parlando di misure in pollici o mm, ma di percentuale di punto (%).

Questo significa che quando misurate il retino al 50% sul foglio stampato, usando la vs. scaletta di controllo...

...lo strumento non dovrà indicare 50%, ma 50 + lo schiacciamento della macchina = 50 + 16 = 66%
(come esempio ho indicato uno schiacciamento tipico di una macchina offset a foglio su carta patinata lucida).
Ed intendiamoci... queste non sono teorie strampalate inventate dal sottoscritto, ma standard accreditati quali FograTaga etc.

Per quei responsabili della qualità di cui sopra, non posso che suggerire alcune letture:
http://artigrafiche.maurolussignoli.it/2006/12/dot-gain-vs-profilatura-icc.html
http://www.boscarol.com/blog/?p=18802
http://www.boscarol.com/blog/?p=18613
http://www.boscarol.com/blog/?p=6545

Buona misurazione dello stampato.

26.10.12

ASSOGRAFICI - certificazione ISO12647 via Studio Xilox


ASSOGRAFICI propone ai propri associati la certificazione ISO12647 tramite un accordo con Studio Xilox.

Cito dalle loro pagine:
"Premessa: Assografici mette a disposizione delle imprese associate un nuovo servizio di certificazione riguardo i processi di stampa, in particolare il controllo del processo della produzione delle selezioni retinate a colori, delle prove e della stampa, in conformità alle norme ISO 12647 e soprattutto alla ISO 12647-2 relativa ai procedimenti offset. Tale certificazione sta avendo una significativa diffusione nei maggiori Paesi europei, in particolare in Germania, e sta suscitando un concreto interesse anche in Italia. [...]
Come ci si può certificare: Assografici, [...] mette ora a disposizione anche la possibilità di intraprendere questo percorso di qualità garantendo l’assoluta competenza e conoscenza dei consulenti e dei certificatori riguardo i processi ed i prodotti del nostro settore e l’effettiva economicità del costo rispetto alla media del mercato. Inoltre, [...] è stato stipulato un accordo con lo Studio Xilox in grado di seguire la “messa a norma” dei processi aziendali prima della fase di certificazione."

Link ufficiale:
http://assografici.com/content/certificazione-dei-processi-di-stampa-secondo-la-norma-iso-12647?qt-quicktabs=0

Buona certificazione.

25.10.12

Distorsione flexo, capirla e risolverla @ Nicola Pugliese


A proposito di Flexo Calculator, forse qualcuno di voi si è chiesto: "...ma di che distorsione sta parlando ?"

In questo interessante articolo Nicola Pugliese ci spiega da cosa dipende la distorsione nella stampa flexo e come possiamo rimediadiare a questo problema.
Cito dalle sue pagine:
"Domanda: Abbiamo avviato da poco un laboratorio grafico per la fabbricazione di Cliché in Fotopolimero da lastre negative. Il primo problema alquanto strano che ci è capitato è il seguente : Un cerchio di 10 cm di diametro perfettamente circolare da lastra negativa, sul supporto stampato appare allungato nel senso di stampa.Perché succede questo inconveniente?Si può inoltre calcolare questa ovalizzazione e quindi correggerla inizialmente? 
Risposta: Questa è la Flessografia [...]"

Per leggere tutto l'articolo:

Quindi, a causa delle caratteristiche fisiche del polimero flessografico, la distorsione nel senso di stampa è una variabile intrinseca al processo di stampa flexo e va adeguatamente compensata in prestampa.

Flexo Calculatror vi aiuta in questo compito!

Sempre dal sito di Nicola Pugliese, alcune FAQ:
http://www.pugliesenicola.it/show.php?id=009

Buona compensazione della distorsione.

24.10.12

Color Consulting - certificazione ISO 12647


Come già segnalato in questi post, la norma ISO12647 è ormai un must nelle aziende di stampa.
Oltre ai certificatori già citati, posso aggiungere Color Consulting.

Link ufficiale:
http://www.colorconsulting.it/standardizzazione-secondo-iso-12647.html

Qui l'elenco delle aziende che hanno già certificato:
http://www.colorconsulting.it/lista-aziende-certificate.html

Buna certificazione.

23.10.12

Meglio FTP o Portale Web ? - il trasferimento files nel 2012



Questo post è dedicato a voi: studi grafici, print-buyers, agenzie, commerciali... tutti quanti voi siete soliti collaborare con strutture di prestampa.

Alle volte stento a crederci, eppure sembra proprio che voi preferiate utilizzare tecnologie ormai vecchie di 40 anni (FTP ed e-mail sono state inventate nei primi anni '70), piuttosto che utilizzare degli strumenti innovativi quali portali ed utility di trasferimento files basati su Flash o Java.

No, perchè e proprio il caso che lo sappiate, quando cerco di convincere un cliente a passare a queste nuove tecnologie di collaborazione via web, buona parte dei responsabili prestampa affermano: "...bello...si, bello... ma il mio cliente preferisce usare l'FTP !", oppure "...no, no i miei clienti non accetteranno mai una cosa del genere !".
Quindi è il caso che lo sappiate; se per inviare i vostri files in stampa dovete ancora usare la mail od un client FTP, è dovuto alla chiusura mentale del vostro fornitore di prodotti stampati.

La tecnologia attuale vi permette invece d'inviare le vostre pagine in stampa seguendo queste due banalissime azioni:
  1. installare Java sul vostro computer da questo link (richiesto una sola volta se non già installato)
  2. inviare i files cliccando qui (usate il vs. solito browser, considerate il sito come attendibile in caso di messaggi d'avviso, non bloccatene i contenuti)
I vantaggi derivanti da questo tipo di upload sono:
  • si superano i limiti di dimensione files legati all'uso dell'e-mail
  • i files inviati vengono registrati direttamente nella cartella di lavoro prestampa (non serve l'intervento manuale di un operatore prestampa per l'elaborazione dei files)
  • il controllo delle pagine inviate (preflight) avviene immediatamente dopo la loro ricezione 
  • possibilità di visualizzare a monitor l'esito del preflight
  • possibilità di impaginazione automatica delle pagine inviate
  • ricezione automatica via mail dell'avvenuto upload con relativi messaggi di errore/attenzione derivanti dal preflight
Se invece preferite la tecnologia Flash, detto-fatto, seguite queste due azioni:
  1. installate Flash da questo link (richiesto una sola volta se non già installato)
  2. inviate i files cliccando qui (usate il vs. solito browser)
i vantaggi sono i medesimi della tecnologia Java.

Buon caricamento files.

22.10.12

Ai Blog .it - cosa sono i colori Pantone ?


Sei un grafico italiano in cerca di Tutorial per Adobe Illustrator ? Allora AiBlog fa al caso tuo.
Cito dalle loro pagine:
"Ai Blog è una piattaforma di apprendimento adatta a tutti, qualunque sia il grado di preparazione e conoscenza, ricca di articoli, tutorial video e scritti, interviste ed esperienze attraverso cui imparare Illustrator e farne un uso professionale"
Tra i suoi post segnalo :
http://www.aiblog.it/articoli/143-colori-pantone-e-tinte-piatte-cosa-sono-.html

Link ufficiale:
http://www.aiblog.it/

Buona navigazione.

19.10.12

IFTTT - l'automazionde dei social network


La gestione di tutti i social networks (facebook, twitter, google+, LinkedIn etc. etc.) può trasformarsi, sotto l'aspetto del tempo dedicato a mantenere attivi e sempre aggiornati tutti i nostri profili, in un'attività d'avvero pesante. E certamente nessuno di noi pùò dedicarsi full-time a questa attività.


Quindi perchè fare qualcosa manualmente quando possiamo farla svolgere da un software in maniera automatica ?


IFTTT è in grado di mettere in relazione fra loro, in modo del tutto automatico, 52 canali social...


seguendo la logica del: "Se succede questo allora fai quello". Facciamo un esempio pratico:
questa icona rappresenta il concetto: "Quando carico una foto, fanne anche una copia nel drop-box (mio o di un mio amico)". Lo scopo di questo strumento è quello di automatizzare quelle operazioni che altrimenti avreste dovuto svolgere manualmente, facendovi risparmiare tempo e stress.

....hm ...questa frase non vi ricorda qualcosa ?
http://artigrafiche.maurolussignoli.it/2007/10/personalizzazione-la-svolta-dei.html
http://artigrafiche.maurolussignoli.it/2010/05/levoluzione-del-flusso-di-lavoro.html
http://artigrafiche.maurolussignoli.it/2011/09/levoluzione-degli-automatismi-nel.html

In questo caso sono i SN ad aver attinto dal reparto prestampa o viceversa ?

Link ufficiale:
https://ifttt.com/wtf

Buona automazione.

18.10.12

KERN TYPE - giocare on-line con la tipografia


Sei un buon tipografo ? Sai gestire correttamente la crenatura ?
Scoprilo on-line usando Kern Type...

Link ufficiale:
http://type.method.ac/

Buon divertimento.

17.10.12

ATIF - Flexo Day 21 Novembre 2012


Efficienza e affidabilità: dalla teoria alla pratica

21 NOVEMBRE 2012
SAVOIA HOTEL REGENCY
Bologna, Via del Pilastro 2 (uscita 9 tangenziale)

Link ufficiale:
http://www.atif.it/index.cfm?s=50

Buona iscrizione.

Le Arti Grafiche analizzate da un punto di vista indipendente @ ITT San Marco


Se cercate un giudizio sul mondo delle Arti Grafiche realmente imparziale, semplicemente... chiedete agli studenti !

In questo Lavoro di ricerca le classi 5e (2010-2011) scattano una fotografia allo stato dell'arte delle tecnologie presenti sul mercato. Imparziale, dettagliato, a volte impreciso (a mio avviso non per colpa degli studenti, ma per le informazioni spesso non aggiornate reperibili in rete), indubbiamente bello da leggere.

Link ufficiale:
http://graphicstormblog.issm.it/wp-content/uploads/2011/04/computer-to-light.pdf

Altri documenti interessanti sul blog dell'istituto:
http://graphicstormblog.issm.it/

Buona lettura.

16.10.12

Caratterizzazione Offset 12647-2 - è calibrata la mia macchina da stampa ?


Lo standard ISO 12647-2 indica quali sono gli standard di stampa (offset), ma non accenna minimamente ai metodi pratici necessari al raggiungimento di quegli standard.

Fred Hsu e Robert Chung ci guidano, in un documento PDF di 14 pagine, alla caratterizzare di una Heidelberg Speedmaster 74 agendo sul TVI (Tonal Value Increase) del CTP.

In alternativa potete sempre ricorrere all'outsourcing e rivolgervi a consulenti specializzati nella calibrazione e nella gestione del colore.

Link ufficiale:
http://emg5313.cias.rit.edu/UNDERGRAD/Test%20Targets/Test%20Targets%202010/03%20OK%20for%20PAL%20(Final%20Version%20from%20CMSServer)/Individual%20PDFs/2_p8-14_ISO_v07_ACL.pdf

Buona caratterizzazione.

15.10.12

Cataloghi e Riviste Digitali - i tuoi PDF pubblicati su iPad/iPhone ed Internet


Cito dalle loro pagine:
"In un contesto economico in cui tutte le aziende analizzano e pianificano nel dettaglio ogni singolo investimento. In un momento in cui anche gli investimenti pubblicitari sono stati drasticamente ridotti, perché non utilizzare uno strumento di pubblicazione DIGITALE On Line che oltre a garantire un appeal identico a quello delle carta stampata (incluso il piacere di poter sfogliare la vostra rivista preferita ) vi permette di risparmiare sui costi di stampa e di distribuzione.
Se a questo aggiungiamo anche la possibilità di integrare i contenuti, normalmente statici delle tradizionali pubblicazioni su carta, con suoni, video, funzionalità di ricerca e navigazione ipertestuale, diventa immediatamente evidente come questa nuova forma di pubblicazione e distribuzione dei contenuti possa diventare una importante risorsa aziendale !"

Link ufficiale:
http://www.cataloghierivistedigitali.it/

Buona pubblicazione.

12.10.12

STEALTH - piattaforma distributiva su vari marketplaces


Hai creato il tuo eBook e lo vuoi distribuire su queste piattaforme ?
  • 9am
  • Amazon
  • Apple iBookstore
  • BOL
  • Book Republic
  • CentoAutori
  • Cubo Libri
  • DEA Store
  • Ebook Vanilla
  • Ebook.it
  • Ebookizzati
  • Edizioni il punto d'incontro
  • Excalibooks
  • Hoepli
  • IBS
  • Il Giardino dei Libri
  • Lafeltrinelli
  • Libreria Fantasy
  • Libreria Rizzoli
  • Librisalus.it
  • Mediaworld
  • MrEbook
  • Net-Ebook
  • Nokia Reading
  • Omnia Buk
  • The first Club
  • Ultima Books
  • Unilibro Libreria Universitaria
  • Webster
  • ...
...fatti aiutare da STEALTH.



Link ufficiale:
http://www.sbfstealth.com/

Buona pubblicazione.

11.10.12

PEFC Business Net - l'App per dispositivi mobili


Cito dall' Apple store:
"PEFC Business Net mette in comunicazione i consumatori con le aziende operanti nella filiera del legno, che garantiscono il tracciamento della provenienza del legno lavorato da fonti qualificate, e detengono il certificato della 'Catena di Custodia' (CoC - Chain of Custody) rilasciato dal PEFC."
Link ufficiale:
http://www.pefc.it/about-pefc/che-cosa-rende-unico-il-pefc/thirdpartcertification/item/110-l’app-“pefc-business-net”

Link Apple store:
http://itunes.apple.com/it/app/id535074626?mt=8

Buona consultazione.

10.10.12

L' inchiostro - componente fondamentale nel processo di stampa offset


Tempo fa sottolineavo l'importanza di ottenere una corretta bagnatura nel processo di stampa offset.
E l'inchiostro ? Vogliamo privarlo della dovuta considerazione ?

Pigmento, brillantezza, coprenza, viscosità, consistenza, appiccicosità, tiro (tack), scorrevolezza, rigidità, spessore ...  sono tutti parametri da tenere in considerazione quando scegliamo il prodotto più adatto ad uno specifico progetto grafico.

Marco F. Picasso da MetaPrintArt ci aiuta a capire meglio questo componente fondamentale del processo di stampa offset.

Fonte:
http://www.metaprintart.info/formazione/tecniche-di-stampa-formazione/479-corso_di_tecniche_di_stampa_inchiostri_e_vernici/

Buona stampa.

9.10.12

Il World Wide Web meno di 20 anni fa



Lo so che fa molto ... vecchio !
Ma questo video datato 1996 ci mostra qual'era lo stato dell'arte del World Wide Web in quegli anni.

Alle nuove generazione, assuefatte all'uso di tablet, cellulari multifunzionali e WiFi / 3G con diffusione globalizzata sembrerà preistoria... ma a noi quelle orribili finestre grigio-blu apparivano come il futuro da afferrare al più presto.

Buona visione.

8.10.12

Flexo Calculator 1.6 - tool gratuito per la flessografia



FlexoCalculator viene rilasciato oggi nella sua nuova versione 1.6 .

Ecco alcune novità: Restyling della UI. Risolte alcune bugs. Aggiunto il parametro K al calcolo Distorsione. Aggiunta conversione lpi/lpcm. Tab LAMS rinominato in Minimi.
"prerequisites: Mac OSX 10.6 or more. solved issues: Finalized English / Italian localization. On Microns calculation fixed lpi/lpcm conversion.
known bugs: On Distortion calculation "." and "," does not works properly.
new features: UI restyling. Specified (microns) on cell-aperture. Removed "Maxtone" reference. Added K value to Distortion% calculation. Added lpi/lpcm conversion on LAMS calculation. LAMS renamed to Highlighs."
Screenshots:





Link per il download:
http://www.maurolussignoli.it/download_flexocalculator.php

Buon download.

Next Step e Linux story - le origini di Mac OS X




Lo sapete quali sono le origini del Mac OS che noi tutti usiamo oggi ?

Il sistema operativo NexTSTEP fu la base da cui venne sviluppato Mac OS X.
NexTSTEP a sua volta era un sistema operativo Unix-Like.

Ubuntu, Windows etc. sfruttano molte di queste idee nate nei primi anni '90.

Buona visione.

6.10.12

5.10.12

Meglio densitometro o spettrofotometro ? - come verificare quotidianamente lo stampato


Riflettendo un attimo sull'importanza delle misurazioni in macchina da stampa, è doveroso sottolineare come la misura densitometrica sia insita negli spettrofotometri.

Come egregiamente descritto dal prof. Boscarol in questo articolo datato 2006 (http://boscarol.com/pages/italiagrafica/euroscala.pdf), il lavoro svolto da un densitometro può essere tranquillamente attuato da uno spettrofotometro. Citando l'articolo:
"Quindi in un certo senso la misura di densità è compresa in quella colorimetrica,e in pratica questo significa che con uno spettrofotometro si può misurare sia la densità sia la cromaticità (conseguenza: il densitometro non serve)."
allora non dovete più usare il densitometro ? ... calma, un attimo, andiamo avanti nella lettura ...
"Dunque le misure di densità non si devono più fare? No, la densità in realtà è molto utile per controllare la stampa una volta che è stata scelta una combinazione di inchiostri e carta. Per calibrare e caratterizzare una macchina da stampa è invece necessario uno spettrofotometro, che può catturare anche le differenze di cromaticità, che un densitometro «non può vedere»."
In pratica. Se ne avete la possibilità acquistate sia uno spettrofotometro che un densitometro. Il primo verrà utilizzato per calibrare le prove colore e caratterizzare la macchina da stampa. Il secondo verrà usato quotidianamente, a caratterizzazione ultimata, per verificare la stabilità della produzione.

Nel caso in cui invece vogliate investire in un solo strumento, è assolutamente raccomandato l'acquisto di uno spettrofotometro.

Buona calibrazione.

4.10.12

Flexo Calculator 1.51 - tool gratuito per la flessografia



FlexoCalculator viene rilasciato oggi nella sua nuova versione 1.51 .

Grazie ai suggerimenti dell'attentissimo Stefano d'Andrea, il tab Distorsione viene aggiornato ed arricchito di nuove funzionalità.

Screenshots:






Link per il download:
http://www.maurolussignoli.it/downloads.htm

Buon download.