29.7.10

Stampa serigrafica su magliette


(http://www.youtube.com/watch?v=MMksFPGAlPA&feature=related)

Anche se non fa strettamente parte del campo in cui lavoro, mi ha sempre affascinato la stampa serigrafica.

Quella che conosco io è in linea alle macchine rotative ibride offset/flexo/seri di produzione etichette.

Per capire di cosa stiamo parlando guardate questo interessante filmato.

Buona visione.

28.7.10

Edigita per gli eBook Italiani



Feltrinelli, Messaggerie Italiane con Gems e Rcs Libri annunciano la nascita di Edigita, la prima piattaforma Italiana per la creazione e la distribuzione di e-titoli.

Articolo ufficiale dal Corriere della Sera:
http://www.corriere.it/cultura/10_maggio_12/nuova-sfida-ebook-rcs-feltrinelli-cristina-taglietti_506ccdea-5d88-11df-8e28-00144f02aabe.shtml

Buona e-lettura.

27.7.10

LibriBlog



Un bel blog per gli amanti della lettura. Oltre ad essere un interessante vetrina per i titoli, se siete interessati, vi accompagna direttamente all'acquisto del prodotto via IBS. Interessante la possibilità di scrivere la propria recensione sui libri letti.

http://libriblog.com/

Buona lettura.

26.7.10

Convertire PDF in ePub @ Apple cafè


Da Apple cafè un bel tutorial su come convertire un qualsiasi documento PDF in formato ePub, per poter essere letto dal vostro fidato iPad, così come da qualsiasi e-book reader.

Il software utilizzato nel tutorial è Calibre.

Buna visione.

23.7.10

iPad ed editoria su RSI



Bell'articolo sulle implicazioni dell' iPad nell'editoria.

Cito:
"Libreria in un palmo - In concomitanza con la presentazione dell'iPad, Apple ha distribuito iBooks, un'applicazione attraverso la quale è possibile accedere direttamente all’iBookstore, il negozio virtuale dove acquistare libri online di diversi editori e che fornisce anche più di 30’000 testi gratuiti offerti dal Progetto Gutenberg.

...

La veste grafica degli eBook è estremamente gradevole e l’esperienza di lettura molto piacevole e non troppo stancante. Inoltre, la Mondadori ha annunciato l’interesse di convertire buona parte del proprio catalogo in formato elettronico, quindi anche gli utenti italofoni potranno finalmente, dopo qualche anno di letargo, usufruire di un’offerta ampliata in lingua italiana."

Link ufficiale:

Buona e-lettura.

22.7.10

Books Blog



Altro interessante blog legato al mondo dei libri , degli eBooks e dell'editoria.

http://www.booksblog.it/

Buona lettura.

21.7.10

Creare eBooks con Sigil



Vi piacciono gli eBooks? Bene, cosa aspettate a creare il vostro con Sigil?

Un elenco delle funzionalità offerte da questo software freeware:
  • Free and open source software under GPLv3
  • Multi-platform: runs on Windows, Linux and Mac
  • Full Unicode support: everything you see in Sigil is in UTF-16
  • Full EPUB spec support
  • WYSIWYG editing
  • Multiple Views: Book View, Code View and Split View
  • Metadata editor with full support for all possible metadata entries (more than 200) with full descriptions for each
  • Table Of Contents editor
  • Multi-level TOC support
  • Book View fully supports the display of any XHTML document possible under the OPS spec
  • SVG support
  • Basic XPGT support
  • Advanced automatic conversion of all imported documents to Unicode
  • Currently imports TXT, HTML and EPUB files; more will be added with time
  • Embedded HTML Tidy; all imported documents are thoroughly cleaned; changing views cleans the document so no matter how much you screw up your code, it will fix it (usually)
  • An actually usable user interface
  • Native C++ application
  • Bugs :)
  • And a lot more...
Link da dove poterlo scaricare:
http://code.google.com/p/sigil/

Ed infine un anteprima video.


Buona e-creazione.

20.7.10

Un libro di carta senza la carta

In un momento in cui sembra che tutti parlino di eBooks, mi permetto di segnalare un paio di pareri sull' e-editoria, non freschissimi, ma sicuramente da tenere in considerazione.

Antonio Dini da Il sole 24 ore.
http://antoniodini.nova100.ilsole24ore.com/2010/05/vi-ricordate-quando-einstein-cercava-di-spiegare-a-una-signora-dabbene-cosa-fosse-la-radio-vedete-il-telegrafo-a-filo-è.html

e

Giuseppe Granieri da La stampa.

infine, se vi interessa una panoramica dell'editoria in italia...

e voi ? cosa ne pensate ?

19.7.10

Free ebooks



Avete acuistato un e-book reader e siete alla ricerca di e-titoli gratuiti?

Sicuramente questo è un ottimo punto di partenza:
http://www.amazon.com/gp/b/?node=2245146011

In una sola pagina trovate i links a:
C'e di che scegliere...

Buona e-lettura.

16.7.10

Fichtre @ Design Porn



Design Porn, interessante blog di design alternativo, ci propone un giochino molto Geek.

http://www.designporn.ca/2010/06/07/fichtre/

p.s. cliccate sul link segnalato Fichtre, poi provate ad evidenziare il testo con il mouse.

Buon divertimento.

15.7.10

La Repubblica on-line



Anche i quotidiani, previo apposito abbonamento, diventano sfogliabili on-line.

Provare per credere:
http://quotidiano.repubblica.it/demo#page=1

Buona e-lettura.

14.7.10

Edigita Home Page



Dalle loro pagine:

"Nasce Edigita, la prima piattaforma italiana dedicata alla distribuzione degli eBook promossa dai gruppi editoriali Feltrinelli, Messaggerie Italiane con GeMS, RCS Libri"

La pagina di intenti è molto descrittiva. Non si capisce bene però in cosa consisterà la piattaforma.

Link Ufficiale:
http://www.edigita.it/

Buona e-lettura.

13.7.10

iBooks Store, dove sono i titoli in Italiano?



Ok, ora abbiamo l' iPad, bene ... vogliamo leggere qualcosa!

Peccato che lo store in Italiano stenti a decollare. Possibile che i soli titoli disponibili siano quelli gratuiti del Progetto Gutenberg?

Il parere di IpdaDevice

In pratica se siete interessati ad e-titoli in Italiano, dovreste dare un occhio qui:

Buon e-acquisto.

9.7.10

Il dato variabile nelle immagini

Quando si parla di "Stampa in Dato Variabile" (aka VDP), molti di noi si immaginano le banalissime intestazioni di lettera del tipo: "Caro Sig. X", "Cara Sig.ra Y".

La stampa in dato variabile non è solo questo! Grazie a software come Darwin o Fusion Pro, le vostre stampe indirizzate a 1.000 utenze, potranno realmente essere personalizzate in toto per ogni persona che le riceveà.

I template di un lavoro in dato variabile possono modificare, in base ai campi estratti da un database, tutta la struttura ed il contenuto grafico di un documento, per arrivare fino alle immagini create appositamente partendo da una base dati.

Un esempio pratico per capire meglio...
Potremo fare una locandina contenente del testo pubblicitario, iniziando con la solita intestazione "Caro Sig. X"... ed aggiungendo nel mezzo questa foto:

(magari per reclamizzare una promozione sul noleggio auto nel periodo natalizio).
A seconda di chi riceverà la missiva, la foto diventerà questa:

o questa:


oppure questa:

e via di questo passo.
Capite bene il forte marketing-appeal e la versatilità di un simile strumento.

Se volete, potete provare in prima persona. Qui trovate una moltitudine di immagini in dato variabile, tutte a vostra disposizione:

Per personalizzare l'immagine, sceglietene una di vostro gradimento e cliccateci sopra. Nell'immagine apparirà quello che scriverete nel campo variabile. (usate il carattere # per andare a capo).

Buona stampa in VDP.

7.7.10

6.7.10

Roland Color System Library


(http://www.youtube.com/watch?v=QqStNA2dQ1k)

Quando vediamo un rosso, perchè chiamarlo rosso vivo, rosso sangue, rosso pomodoro o rosso Ferrari? ...quando potremmo indentificarlo come Rosso Roland PR39K?

Anche Roland propone il proprio sistema di mappatura colore.

Buona ricerca cromatica.

5.7.10

Buon 566



Librea traduzione di una pagina di "The Future of Print in the 21st Century" del Prof emerito Frank Romano.

"Il 2010 è il 566° compleanno dell'industria della stampa. Nata nel cuore dell'Europa medioevale, si è sviluppata in tutto il mondo ed ha portato l'alfabetizzazione e l'apprendimento in tutte le civiltà da essa toccate.

La stampa è sopravvissuta al cinema, alla radio ed alla televisione. La stampa è sopravvissuta alla censura, alla brutta scrittura ed alle cattive idee. La stampa è sopravvissuta alle guerre ed alla pace, ai boom economici ed ai tempi di crisi. La stampa è sopravissuta alla meccanizzazione, all'automazione ed all'interminabile sconvolgimento tecnologico.

La stampa sopravviverà ad internet ed agli e-book ed a tutte quelle anime sbagliate che dicono che "La stampa è morta.". La stampa è più viva che in qualsiasi altro momento nella storia.

Non si può ottenere con dei pixel su uno schermo l'aspetto e il tatto dell'inchiostro su carta. Un bell'opuscolo dice molto circa il prodotto che promuove, al pari del testo e delle immagini. Il mezzo è il vero messaggio.

Provate a raggiungere ogni persona in una certa comunità via e-mail - non vi è modo. Tuttavia è possibile ottenere una mailing list suddivisa per codice di avviamento postale ed inviare loro della posta. La stampa è democratica. E' accessibile da chiunque, sempre e ovunque, senza l'ausilio di lettori speciali o di energia.

Leggete un libro ad un bambino. Il libro diventa l'incarnazione di ciò che esso racconta. Il bambino ne farà tesoro, non potrà far tesoro di un file elettronico ne potrà addormentarsi con esso.

Alcuni tipi di stampa subiranno un declino e saranno sostituiti da sistemi elettronici. Questo è prevedibile, lo scontro fra diverse tecnologie porterà alcuni prodotti stampati a rimetterci rispetto ad alternative più efficaci. Ma nuovi prodotti stampati evolveranno per riempire il vuoto, poiché la tecnologia di stampa non è immobile.

Se tutta la stampa d'improvviso scomparisse e qualcuno poi inventasse la comunicazione su carta, il mondo intero la proclamerebbe come un'invenzione meravigliosa.

Questo è già accaduto - 566 anni fa, ed il futuro della stampa sarà ancora e sempre quello di continuare a stampare.
"

Dear Professor Romano, I took the liberty of translating a page of your book, because I think it is important that this thought can reach all editors here in Italy too.

I hope this is for you a pleasing thing. Sincerely.

Mauro Lussignoli.

Happy 566.

4.7.10

Macitynet prova la leggibilità dell' iPad in pieno sole!


(http://macitynet.it/macity/articolo/iPad-prova-di-leggibilit-in-pieno-sole)

Macitynet prova la leggibilità dell' iPad in pieno sole!

La mia risposta:
ha ha ha ha!

Scherzi a parte... non ditemi che non avete mai letto le parole crociate (od un buon libro) in spiaggia sotto l'ombrellone...
Per eliminare il riverbero della carta basta mettersi un bel paio di occhiali da sole ed il gioco è fatto! In quelle condizioni l'e-ink si comporta esattamente come la carta stampata.

Buona e-lettura.

3.7.10

SoftProof @ Photoshop




Volete vedere a monitor un anteprima fedele del vostro prodotto stampato?

Leggete questo interessante articolo di Mauro Boscarol.

Buona lettura.

2.7.10

Tinte piatte... meglio CMYK o Lab ?

E' già stato chiarito il concetto che ad ogni dichiarazione di tinta piatta, equivale un corrispettivo valore di colore recipe. Per i più distratti rileggere qui.

Bene, i valori di color recipe possono essere espressi in percentuali CMYK:

oppure in valori Lab:

qualcuno potrebbe obbiettare ..."e cosa cambia?". Cambia.. cambia...
Prendiamo in esame la casistica in cui la tinta piatta debba essere convertita in quadricromia, e vediamo cosa succede in fase di raffinazione del file.

Tinta CMYK
Nel primo caso i valori di color recipe della tinta (1), saranno convertiti direttammente nei valori CMYK di destinazione (2) indiscriminatamente dal tipo di supporto o di perifericha di stampa utilizzata.


Ricordatevi che i medesimi valori CMYK produrranno un colore diverso a seconda del supporto e del dispositivo di stampa sul quale verranno riprodotti.

Tinta Lab
Nel secondo caso i valori di color recipe assoluti (1) saranno mappanti nello spazio colore d'uscita (2), e tramite il profilo ICC dichiarato convertiti nei valori CMYK di destinazione (3). Questa conversione tiene conto del tipo di supporto e della periferica di stampa utilizzata.

Ricordatevi che i valori Lab associati al corretto profilo ICC riproducono costantemente la stessa tinta, anche su supporti e dispositivi di stampa differenti.

Secondo voi quale strada porterà ad una riproduzione più accurata del colore?

Buona conversione colore.

1.7.10

iPad inutilizzabile come e-book reader!


(http://www.youtube.com/watch?v=lZQm9xWQJCU&feature=player_embedded)

Leggendo il mio post iPad contro e-book readers, a proposito del piccolo test comparativo qualcuno avrà potuto pensare...
  1. "figurati, leggere sull'iPad o su un e-book reader sarà quasi la stessa cosa."
  2. "...e poi figurati se li compro entrambi per fare la prova!"
tranquilli... non scomodatevi e guardate questo video.

Buona e-lettura.