24.12.12

20.12.12

Pubblicazioni Web @ appYpress



Vincenzo Siviero mi segnala un nuovo servizio di pubblicazione via web:
"appYpress e' la piattaforma che permette in maniera veloce e semplice di portare su Tablet le tue pubblicazioni, arricchite con nuovi contenuti e con le funzionalità delle applicazioni di mobilità, per far vivere ai tuoi lettori un'esperienza di fruizione arricchita ed innovativa. appYpress è basata su due componenti: appYtouch e appYpublish"
Qualcuno di voi l'ha mai provata ?

Link ufficiale:
http://www.appypress.com

Buona pubblicazione.

19.12.12

ASSOGRAFICI


Dopo tanti post, mi sono accorto solo adesso di non aver mai parlato dell'associazione di categoria del settore Arti Grafiche:
http://www.assografici.com/
Nel loro sito potrete trovare molte informazioni interessanti come il "Compendio statistico" od il "Report delle attività", per meglio capire l'andamento di questo mercato:
http://assografici.com/sezioni/dati-di-settore

Come descritto nel loro Statuto:
"L’Associazione è indipendente, apartitica e non persegue fini di lucro. Essa ha per scopo il promuovere ogni iniziativa utile a favorire il progresso del comparto dell’industria rappresentata nel campo sociale, economico e tecnico. [...]"
Buona iscrizione.

18.12.12

Nostalgia retrò...


Come in un cassetto pieno di vecchi caratteri di legno, metto in questo post alcuni link, in ordine sparso, che ci riportano a nomi di marche o tecnologie che molto hanno fatto nella storia della stampa moderna.

Voi cosa aggiungereste in questo cassetto ?


AGFA

CREO
http://www.apsc.ubc.ca/news-events/article.php?page=/2009/02/daniel-gelbart-adjunct-professor-to.html
http://www.linkedin.com/in/amosmichelson

SCITEX

Prinergy / Colorflow
http://www.davekauffman.ca/

KODAK

Retino
http://en.wikipedia.org/wiki/Screen_printing
http://en.wikipedia.org/wiki/Screening_(printing)
http://en.wikipedia.org/wiki/Screentone

RIP
http://en.wikipedia.org/wiki/Raster_image_processor

Postscript (1982)
http://en.wikipedia.org/wiki/PostScript
http://en.wikipedia.org/wiki/John_Warnock
http://en.wikipedia.org/wiki/Charles_Geschke

Adobe (1982)
http://en.wikipedia.org/wiki/Adobe_Systems

Adobe PDF
http://en.wikipedia.org/wiki/Portable_Document_Format

Harlequin
http://en.wikipedia.org/wiki/Harlequin_RIP

Xerox
http://en.wikipedia.org/wiki/Xerox_Corporation

FUJI
http://en.wikipedia.org/wiki/Fujifilm

HP
http://en.wikipedia.org/wiki/Hewlett-Packard

SCREEN
...

APPLE
http://en.wikipedia.org/wiki/Apple_Inc.
http://en.wikipedia.org/wiki/Steve_Jobs
http://en.wikipedia.org/wiki/Steve_Wozniak
http://en.wikipedia.org/wiki/Ronald_Wayne

LASER
http://en.wikipedia.org/wiki/Laser
http://en.wikipedia.org/wiki/Laser_diode
http://en.wikipedia.org/wiki/Laser_printer

CTF
http://en.wikipedia.org/wiki/Computer_to_film

CTP
http://en.wikipedia.org/wiki/Computer_to_plate

Offset printing
http://en.wikipedia.org/wiki/Offset_printing

Flexo printing
http://en.wikipedia.org/wiki/Flexography

17.12.12

Stampare a regola d'arte @ Il Salice


Quando stampare un libro equivale a produrre un'opera d'arte.
Cito dalle loro pagine:
"La “vicenda” del Salice si può far partire nei primi anni ottanta, quando, in seguito a un corso di incisione si costituisce un gruppo di persone vicine a questo tipo di attività. La prima cartella nasce nel 1988. L’interesse suscitato da questo lavoro d’esordio stimola Manlio Monti a dar vita alla casa editrice. La linea editoriale del Salice si sviluppa attorno alle “cartelle nere”, raccolte che abbinano sempre sei incisioni a un testo di tipo poetico. Nascono inoltre la piccola collana de “I semi del Salice” piccoli libri di poesia e incisione contenuti in un elegante cofanetto e altre edizioni monografiche. Così scriveva Michel Seuphor in una lettera del 1989 indirizzata a Manlio Monti."
Link ufficiale:
http://www.ilsalice.ch/stamperia.html

Buona stampa.

14.12.12

Stampare con il sughero @ Storie di cartone


Cito dalle loro pagine:
"Il progetto STORIE di CARTONE – Laboratorio di editoria popolare nasce da un gruppo di giovani incontratisi a Torino e accomunati dalla passione per la lettura e la letteratura, così come dal desiderio di partecipare attivamente alla produzione di cultura e a una sua libera circolazione. 
Affascinati dell’esperienza delle editoriales cartoneras, piccole case editrici indipendenti nate in seguito alla crisi economica argentina del 2001, sul modello della prima Eloisa Cartonera, il gruppo informale Cartoneros ha deciso di sperimentare un’esperienza simile in Italia, cominciando con il coinvolgere la realtà circostante, Torino e la provincia piemontese di Cuneo."
Link ufficiale:
http://www.storiedicartone.it/la-nostra-stamperia/

Buona stampa.

12.12.12

Le stamperie nel XVI secolo @ Babilonia61


Cito:
"Di seguito una serie di disegni tratti da Nova reperta (1584), pubblicato da Philip Galle (1537-1612) ad Anversa, che descrivono il suo minuzioso e dettagliato lavoro, presentandoci la quotidianità industriosa del XVI secolo."
Link ufficiale:
http://babilonia61.com/2011/03/15/jan-van-der-straat-e-la-quotidianita-industriosa/

Buona lettura.

10.12.12

ISO 12647 - chi sono i certificatori Italiani ?


A differenza di altri settori, dove la certificazione è cogente, quindi non eludibile (come ad es. la sanità, la formazione regionale etc), la maggior parte delle certificazioni ISO (fra cui le 12647-X) sono subordinate alla sola volontarietà del soggetto certificato.

Un'azienda grafica decide di certificare il proprio prodotto o la propria filiera produttiva con il fine ultimo di garantire al cliente finale la bontà del proprio operato. La certificazione è quindi al contempo garanzia di qualità ed arma commerciale verso la concorrenza non-certificata.

Osservando la certificazione dal punto di vista del cliente finale, un quesito sorge spontaneo; chi lo assicura sulla bontà della certificazione ottenuta dal proprio fornitore ? Ossia, chi certifica i certificatori ?

Troviamo risposta a questo quesito nella definizione di Accreditamento presente su Wikipedia:
"L’adagio di Giovenale: “quis custodiet ipsos custodes?” (“chi sorveglierà i sorveglianti?”) si traduce, oggi, nel seguente interrogativo: chi assicura gli utenti finali dei servizi ritenuti così importanti che i soggetti che li erogano siano “affidabili”? Il significato letterale di accreditamento assume quindi, in questo contesto, il suo reale valore: attribuire (o attestare) la credibilità di chi dichiara la conformità ad una norma di qualità, ambientale, di igiene o di sicurezza."
Risulta quindi evidente come non basti solo affermare di essere "certificati ISO" a garanzia dell'ottenimento di una certificazione valida. A riprova della validità di ogni certificazione ISO, il soggetto certificato dovrà esporre un documento comprovante l'avvenuta certificazione. Il documento riporterà la data di rilascio,  la norma per cui si è stati sottoposti a verifica, ed i dati descrittivi del soggetto certificante. Quest'ultimo dovrà a sua volta "avere le carte in regola" per poter rilasciare certificazioni ISO, dovrà quindi essere un soggetto accreditato a svolgere il lavoro di certificatore.

Per il mercato Italiano, il sistema di accreditamento viene gestito da ACCREDIA, anche se grazie ad un accordo di mutuo riconoscimento, vengono considerate valide certificazioni ISO rilasciate da soggetti altresì riconosciuti in ambito Europeo.

Per rispondere al quesito di questo post, ho stilato un breve elenco di soggetti certificatori in ambito grafico (12647-X), a me noti. Questo breve elenco è in ordine strettamente alfabetico e non vuole essere esaustivo, chiunque voglia segnalarmi altri soggetti certificatori accreditati, per aggiungerli a questo elenco, è il benvenuto.
Certiprint - http://www.certiprint.it/ 
Chromatech - http://www.chromatech.it/about_it.html 
Color Consulting - http://www.colorconsulting.it/ 
TUV Italia - cmyQ.it - http://www.tuv.it/ 
Studio Xilox - http://www.studioxilox.it/ 
WideGamut - http://nuke.widegamut.it/

Buona certificazione.