4.9.17

Le 10 cose che devi sapere sulla GESTIONE COLORE se vuoi fregiarti, a ragion veduta, del titolo di GRAFICO.

  1. Le giuste impostazioni colore della tua suite Adobe sono il punto di partenza, da tenere sempre in considerazione, per ogni lavoro che andrà poi stampato. Se sbagli le impostazioni colore da usare, i tuoi file PDF conterranno profili colore sbagliati. Non ti lamentare poi se le tue stampe non saranno uguali a “quello che vedi a monitor”.

  2. La gestione colore dei tuoi documenti PDF è una tua responsabilità, le impostazioni colore devono essere comunicate (e non delegate) al resto della filiera produttiva, ossia il reparto prestampa e lo stampatore.

  3. Sapere preventivamente quale sarà il supporto di stampa usato per il vostro progetto è un’informazione basilare per scegliere la giusta gestione colore.

  4. La scelta della giusta caratterizzazione Fogra da usare, e quindi dei giusti profili ICC, va presa in collaborazione con il reparto prestampa e lo stampatore.

  5. ECI.ORG non è un sito infetto; è il posto giusto dove tu, il reparto prestampa e lo stampatore potete scaricare i profili ICC da usare per la corretta gestione colore.

  6. Le risorse scaricabili, sotto forma di profili ICC, dal sito ECI sono gratuite.

  7. FOGRA39 non è la panacea di tutti i mali, è solo una delle tante caratterizzazioni colore definite da FOGRA negli anni passati. Le nuove caratterizzazioni sono descritte qui: https://www.fogra.org/index.php?var1=en&var2=fogra-standardization&var3=fogra-characterizationdata&var4=a-icc-en.html

  8. Capire il sistema CIELAB è di fondamentale importanza per assimilare i concetti base della gestione colore.

  9. Entrambe le modalità di colore RGB e CMYK hanno pro e contro. Nessuna delle due è migliore dell’altra. L’uso di una rispetto all’altra deve tenere in considerazione diversi fattori, fra cui la capacità di gestione colore dell’intera filiera produttiva.

  10. La scelta di un flusso di lavoro Early, Intermediate o Late Binding è una tua responsabilità che deve essere scelta in base al: tipo di lavoro, specifiche PDF scelte, capacità del reparto prestampa e dello stampatore. Accordatisi sul flusso di lavoro più adatto, questa scelta va rispettata da tutta la filiera produttiva, ossia dal grafico, dal reparto prestampa e dallo stampatore. Se non sai cosa voglia dire Early, Intermediate o Late Binding devi leggere con attenzione questo documento: http://www.gwg.org/gwg-2015-pdfx-workflow/

Nessun commento: